Under 16 FipavFi girone E: una vittoria con orgoglio

 

Rufina  Palestra Scuole Medie

Pol. Remo Masi - Valdarninsieme 0 - 3
 
23-25 / 19-25 / 15-25

Una partita non facile, anche per le assenze di alcune nostre atlete, ma la squadra con orgoglio porta a casa un’altra meritata vittoria.

C'era molta curiosità prima della partita nel scoprire il valore della Remo Masi, in serie positiva da parecchie settimane. Le ragazze della Rufina non a caso avevano raggiunto il Calenzano in seconda posizione nella Classifica del girone e quindi potevano costituire un più che valido test per la capolista Valdarninsieme.

Le ragazze di Silvia Gosi per questa sfida dovevano fare a meno di Caldini e Bucci per problemi vari e all'ultimo istante del riscaldamento, anche di Migliorini a causa di un infortunio alla mano.
Non un ottimo approccio insomma, tenendo conto che venivano a mancare le due centrali di ruolo.
E in effetti il primo set è di una difficoltà estrema per la nostra formazione, che non riesce quasi mai a trovare il bandolo della matassa e si consegna per lunghi momenti alle iniziative di attacco del Remo Masi.
 
La squadra della Rufina effettivamente impressiona per continuità di gioco e determinazione per quasi tutto il primo set sfruttando sia la difficoltà nostra nel capire come aggiustarsi in campo vista l'imprevedibile assenza della Migliorini, sia una certa predisposizione a non mettere la necessaria grinta che la partita richiedeva. 
Ma nello sport, come nella vita, non si è quasi mai primi per caso. Ed ecco allora che il Valdarninsieme verso la fine del set tira fuori quell'orgoglio che permette alle ragazze di vincere, sia pure di misura , il primo set.
Di fatto questo si presentava come un set decisivo per le sorti della partita, e perderlo non sarebbe stato un sem0lice dettaglio.
 
Gli altri due set vanno, infatti, via con scioltezza per la nostra formazione, avendo la coach sistemato al meglio la squadra, (buona la prova di Tommasi come centrale), e avendo recuperato come squadra la necessaria convinzione agonistica.
A metà del secondo set i giochi appaiono ormai fatti, e le ragazze del Remo Masi dimostrano di non crederci più, consegnandosi ad una sconfitta senz’altro più che onorevole.
 
Complimenti ragazze!!!